22 luglio 2014



   



Neodemos non ha pubblicità e vive grazie al lavoro volontario dei suoi promotori. Ma deve nondimeno far fronte a qualche piccola spesa, per dominio internet, webmaster, segreteria, ...: ha quindi bisogno, oltre che dei vostri articoli (quando avete voglia di scrivere qualcosa di inerente ai nostri temi - v. "norme redazionali"), anche del vostro sostegno finanziario (v. "sostieni Neodemos"). A chi contribuirà con almeno 50 euro, Neodemos spedirà in omaggio il volume "Cambiamenti demografici, risparmio e solidarietà tra generazioni", e una conversazione con Elsa Fornero (indicare l'indirizzo di spedizione nella causale di versamento).

I bilanci delle famiglie italiane dopo due pesanti recessioni (*)
Andrea Brandolini
  Tra il 2007 e il 2013, il reddito disponibile reale delle famiglie italiane è diminuito del 13% in termini pro capite, tornando ai livelli del 1988, mentre la loro spesa per consumi è scesa del 10% (Fig. 1). Fino al 2012, la ricchezza reale netta ha registrato un calo del 10%. Un peggioramento dei bilanci familiari così forte per intensità e durata non ha precedenti dal secondo dopoguerra.
Durante la crisi finanziaria globale del 2008-09, il reddito disponibile delle famiglie si è ridotto meno del PIL, grazie anche al sostegno dei trasferimenti netti ricevuti dalle amministrazioni pubbliche.

 
Gli esiti dei percorsi di laurea triennale: un’analisi dall’ateneo di Padova
Renata Clerici & Anna Giraldo & Silvia Meggiolaro
 
L’università italiana soffre di alcuni problemi quasi cronici, tra cui spiccano il ritardo nel conseguimento della laurea e l’abbandono degli studi. Ma i valori medi non devono farci dimenticare che esistono differenze anche profonde tra atenei, e, all’interno di uno stesso ateneo, tra studenti e tra corsi di laurea. Per capire meglio come stanno le cose, approfondiamo il caso dell’Università di Padova.

Gli USA: una società sempre più gender sensitive
Federico Quadrelli
  Tra i temi più dibattuti degli ultimi anni, nelle democrazie occidentali, c’è quello del riconoscimento delle coppie omosessuali. Negli Stati Uniti è molto forte l’ambito di ricerca dei cosiddetti Gender Studies e le indagini, svolte con frequenza ormai quasi mensile, sono una fonte importante a cui far riferimento anche per interpretare il fenomeno.

 
Giovani in dissolvenza: un caso di “neocidio”?
Vittorio Filippi
  L’ultimo Rapporto annuale dell’Istat (2014) stima per il 2013 la nascita di appena 515 mila bambini, 12 mila in meno del 1995, l’anno in cui si ebbe lo storico pavimento minimo della natalità. Il tasso di fecondità totale è uguale a 1,42 figli per donna, un dato sensibilmente inferiore alla media dell’Unione Europea (1,58 con la Francia che sfiora il 2.00).

The consequences of parental divorce for children’s university degree attainment
Fabrizio Bernardi & Jonas Radl
  Using data from the Generations and Gender Survey for 14 countries (Australia, Austria, Belgium, Bulgaria, Estonia, France, Georgia, Hungary, Italy, Lithuania, Norway, the Netherlands, Romania, and Russia) we study whether there is a divorce penalty for children in the probability of attaining a university degree. We find that, on average, the chances of receiving a university degree are about seven points lower for those whose parents divorced.

 
Tipologie familiari e coppie: le nuove informazioni del Censimento della popolazione 2011
Silvia Dardanelli
  In analogia con quanto avvenuto nei precedenti decenni intercensuari, dal 2001 al 2011 il numero di famiglie è aumentato, passando da 21,8 a 24,6 milioni; dal censimento del 1971 ad oggi l’incremento è stato del 54,0%.[1] Si tratta comunque di famiglie sempre più piccole, con una progressiva riduzione del numero medio dei componenti; nel 1971 una famiglia era mediamente composta da 3,3 persone, nel 2011 solo da 2,4.

Pagliaro: I migranti? Andiamoli a prendere
Pagliaro: I migranti? Andiamoli a prendere Una proposta-shock del demografo Gustavo De Santis: l'ipotesi che le navi italiane possano sostituire gli scafisti illegali, andando a prelevare i profughi direttamente sulle coste da cui partono.
Routes of illegal migration into European Union (BBC News)
Routes of illegal migration into European Union (BBC News)


























642772